Sommario della pagina:
stampa questa paginastampa questa pagina
Personalizza lo stile

Castelli Provincia dell'Aquila

Castello di Carsoli

Comune:  Carsoli
Come arrivare:  A24 RM-TE uscita Carsoli-Oricola/ seguire indicazioni per Carsoli da Napoli: A1 NA-RM fino a Roma Est/ proseguire su A24 RM-TE in direzione L'Aquila-Pescara uscita Carsoli-Oricola/ seguire indicazioni per Carsoli
Notizie:  Il castello medievale di Carsoli, chiamato castello di S. Angelo, rappresenta una delle importanti testimonianze del vasto intervento di riorganizzazione del sistema difensivo abruzzese compiuto dagli Angioini intorno alla fine del XIII secolo. Le prime citazioni della struttura sono però precedenti a questo periodo e risalgono all'anno Mille quando il conte dei Marsi donò il feudo al monastero di Santa Maria in Cellis. Dopo una serie di cambiamenti di proprietà, nel XIV secolo esso passò sotto il dominio degli Orsini e successivamente ai Colonna. I suoi ruderi circondano la sommità del colle attorno al quale si snoda l'abitato dell'attuale Carsoli, proprio là dove confluiscono i torrenti Mura e Turano. Che il castello fosse in una posizione particolarmente strategica è innegabile: esso controllava a sud l'intera Piana del Cavaliere e il castello di Oricola, a nord parte della valle del Mura e ad est la valle che si collega al valico di Montebove. E' ancora riconoscibile il tracciato di pianta del castello-recinto, la cui conformazione ad L risulta essere piuttosto inconsueta. L'elemento architettonico più antico è, probabilmente, l'alta torre cimata posta all'angolo tra le due mura di cinta, attorno alla quale si è poi sviluppato il resto del complesso difensivo con le altre torri quadrangolari. Oggi non sono più visibili le mura del versante sud-orientale e parte di quelle del versante nord-orientale, fiancheggiato dalla rampa d'accesso. I ruderi del castello sono facilmente visitabili data la vicinanza al borgo.
Informazioni:  Municipio tel: 0863-9081
Stato di agibilità:  Agibile
Carsoli, castello, particolare