Sommario della pagina:
stampa questa paginastampa questa pagina
Personalizza lo stile

Castelli Provincia di Chieti

Castello di Monteodorisio

Comune:  Monteodorisio
Come arrivare:  A24/A25/A14 RM-PE uscita Casalbordino-Vasto Nord/ proseguire in direzione Gissi/ Fondovalle Sinello/ Monteodorisio da Napoli: A1 NA-RM uscita Caianello/ proseguire in direzione Isernia/ A14/ Vasto/ San Salvo/ Monteodorisio
Notizie:  Emergenza architettonica posta in pieno tessuto urbano, il castello di Monteodorisio si colloca ai margini occidentali dell'abitato in posizione privilegiata per il controllo dei territori della Valle del Sinello. L'impianto originale, ascrivibile al XV secolo, aveva pianta rettangolare e quattro torri angolari di forma circolare con scarpa di rinforzo alla base e fu costruito sui resti di una fortificazione dell' XI secolo. Fu riadattato a residenza signorile nel XVII e XIX secolo, quando diverse famiglie aristocratiche, tra le quali si ricordano i D'Avalos, si avvicendarono nel suo possesso. Attualmente si conservano l'intera cortina del lato maggiore nord-ovest e il corpo di fabbrica sul lato minore sud-est e i relativi tre torrioni angolari; dei versanti sud-est e nord-est della cortina muraria e del torrione orientale si conservano purtroppo solo scarsi resti. L'intero complesso è realizzato esternamente in muratura di pietrame e ciottoli e presenta scarsi elementi decorativi; sui prospetti superstiti si notano infatti solo poche feritoie, finestre rettangolari di dimensioni ed epoche variabili, lesene in laterizio. Compreso fra le due torri occidentali si trova il corpo di fabbrica adibito a residenza. Esso si articola su due livelli fuori terra e un livello seminterrato che comunica con la parte restante dell'edificio mediante una botola posta nell' androne delle scale. Le torri sono suddivise internamente in ambienti sovrapposti coperti a calotta o ad ombrello. Una delle torri settentrionali, diversamente dalle altre, conserva ancora all'esterno il coronamento aggettante con beccatelli, ornato alla sommità da un fregio a cerchi con sottostante fila di archetti intrecciati in laterizio; le strutture murarie denunciano alcuni interventi di consolidamento databili alla fine del XV secolo ed altri, molto più recenti, risalenti al 1960. Il castello, proprietà del comune di Monteodorisio, è sede del Museo Civico; è inoltre sede del Centro di documentazione dell' Ordine Francescano in Abruzzo e Molise e dell' Archivio documentario ed iconografico (Beni Culturali d'Abruzzo e Molise).
Informazioni:  Municipio tel. 0873-316131
Stato di agibilità:  Agibile
Monteodorisio, castello