Sommario della pagina:
stampa questa paginastampa questa pagina
Personalizza lo stile

Siti Archeologici Provincia dell'Aquila

Aveia

Comune:  Fossa
Tipologia:  Rinvenimenti sporadici
Come arrivare:  A24 RM-TE uscita L'Aquila Est/ proseguire lungo la SS 17 direzione Bazzano/ Monticchio/ Fossa da Napoli: A1 NA-RM uscita Caianello/ seguire indicazioni per Castel di Sangro/ Roccaraso/ Sulmona/ L'Aquila/ Bazzano/ Monticchio/ Fossa
Notizie:  L'antica città dei Vestini si trovava a poche decine di chilometri a sud est di Amiternum, ossia presso l'odierno centro abitato di Fossa (Aq). Le fonti epigrafiche e gli studi effettuati nel corso degli anni hanno portato ad identificare l'antica città in parte sotto Fossa, in parte più a valle. E' possibile che tratti di mura identificate sotto Ocre, possano riferirsi ad Aveia, così pure resti di abitazioni civili, di archi, di viadotti, di acquedotti. Sembra che Aveia rimase prefettura anche in epoca imperiale, pur godendo dei privilegi inerenti allo stato di municipio, come risulta da un'iscrizione del III sec d.C., in cui è nominato il municipio di Veja. Frontino riferisce che dopo aver ricevuto lo stato di prefettura, Aveia venne trasformata in una colonia. Fu sicuramente un centro di una certa importanza, in quanto era ubicata sulla confluenza delle grandi arterie di comunicazione con i Sabini e con i Marsi. La città era attraversata dalla Claudia Nova, proveniente da Foruli, che si innestava alla Valeria. E' difficile stabilire il periodo di estensione della vita della città che è riportata anche nella Tabula Peutingeriana.
Informazioni:  Municipio tel. 0862-751120
Fossa, veduta aerea dello scavo
Fossa, allineamento di stele lapidee
Fossa, tomba a camera
Fossa, appliques in osso di letto funerario
Fossa, maschera in osso